Fino a 40 anni fa questo quartiere era una zona trascurata nel centro di Madrid; i suoi abitanti invecchiavano, gli edifici si deterioravano e le aziende chiudevano. Con il passare del tempo quindi si è trasformato in un posto indecente, triste, sporco e pieno di tossicodipendenti e prostitute.

La situazione cambiò radicalmente a metà degli anni 80; la comunità omosessuale di Madrid si è installata progressivamente nel quartiere e ha aperto le proprie attività (bar, discoteche, palestre, negozi di moda, ecc.). Poco a poco il quartiere ha recuperato così la sua vitalità fino a convertirsi alla fine degli anni 90 nel luogo più all’avanguardia, osé e cosmopolita di Madrid. In sintesi possiamo dire che come New York possiede il quartiere Soho, anche Madrid allo stesso modo ha il suo quartiere Chueca

foto: Delaina Haslam (Flickr / C.C.)
Il quartiere è molto vivibile, con molte strade con caffetterie e boutique / foto: Delaina Haslam (Flickr / C.C.)

Festival del Gay Pride

Senza dubbio, il più grande polo di attrazione di questo quartiere è rappresentato dal Gay Pride Festival. Questo evento unico nel suo genere si celebra ogni anno all’inizio dell’estate. Durante i giorni in cui si svolge il festival, migliaia di persone visitano il quartiere e danno vita ad una “festa gigante” che si celebra in ogni via, dove il divertimento è assicurato. I festeggiamenti si concludono con la sfilata del Gay Pride, dove centinaia di carri allegorici accompagnati da ballerini percorrono le strade del centro della città.

Foto: horseman7869 (Flickr / C.C.)
Chueca durante il Festival Gay Pride / Foto: horseman7869 (Flickr / C.C.)
Foto: tedeytan (Flickr / C.C.)
Chueca durante il Festival Gay Pride / Foto: tedeytan (Flickr / C.C.)

L’evento attira ogni anno più di 300.000 turisti da tutto il mondo, per questo è considerato dalla comunità gay il secondo più grande per importanza, superato solo dal Gay pride di San Francisco.

World Pride 2017

Madrid è stata scelta per ospitare il World Pride 2017. Questo significa che dal 22 giugno al 2 luglio Madrid diventerà la capitale mondiale della comunità gay. Sfilate, carri allegorici, attività culturali, festival ed eventi sono in programma per l’occasione.

Mercato di San Antón (Sant’Antonio)

Negli ultimi anni sono diventati di moda i mercati gourmet e Madrid e Chueca non possono assolutamente essere escluse da questa tendenza. Il mercato di San Antón è stato inaugurato nel 2007 e conta con tre livelli in cui si possono gustare dalle sofisticate tapas ai prodotti provenienti da tutto il mondo. Il primo piano è dedicato alla vendita di prodotti deperibili quali frutta, carne, pesce, ecc. Al secondo piano c’è una taverna e 10 bancarelle di prodotti alimentari che spaziano dalla cucina giapponese alle differenti tapas fino ai succhi di frutta naturali o agli hamburger. Al piano superiore c’è una terrazza in grado di deliziare i visitatori durante la primavera e l’estate.

Mercato San Anton / Foto: OgoTours
Mercato Gourmet San Anton / Foto OgoTours

Punti turistici

Oltre ad essere l’epicentro della comunità gay in Spagna, questo quartiere ha molti luoghi turistici da non perdere:


In sintesi quindi se si sta visitando Madrid e si ha abbastanza tempo, consigliamo di passare dal quartiere più moderno ed eccentrico della capitale. Non ve ne pentirete!