Museo Navale di Madrid: Prezzo, orari e informazioni utili

Oggi vogliamo parlare di un museo sconosciuto a molti turisti: il Museo Navale di Madrid. Personalmente penso che questo museo sia uno dei più interessanti di Madrid (sono un vero amante della storia navale e dei romanzi di Joseph Conrad). Le 25 sale che compongono il Museo Navale di Madrid offrono una panoramica dell’incredibile passato della Spagna, considerata come una delle più grandi potenze marittime della storia.

Cosa visitare al Museo Navale di Madrid

La storia delle imbarcazioni navali non può essere compresa senza il contributo della Spagna, una nazione che ha dominato gli oceani per più di due secoli.

Questo museo ospita migliaia di pezzi interessanti disposti cronologicamente dall’epoca dei Re Cattolici (XV secolo) ai tempi moderni. In totale sono presenti più di 10.500 pezzi che vanno dagli strumenti di navigazione alle uniformi di diverse epoche, comprese monete antiche, spade e mappe storiche.

Nel Museo Navale di Madrid si può scoprire inoltre come la navigazione si è evoluta nel corso dei secoli; dalla navigazione costiera (senza perdere di vista la costa) all’osservazione delle stelle. Tutto ciò viene spiegato grazie a dei video esplicativi molto interessanti, riprodotti su diversi schermi televisivi presenti in tutto il museo.

Una delle nostre parti preferite del Museo Navale di Madrid è quella dedicata alle repliche in scala ridotta di famose navi della Marina spagnola.

Un altro aspetto molto interessante del museo è la ricostruzione, eseguita con mobili d’epoca, delle cabine di diversi personaggi illustri della Marina spagnola.

Oltre all’enorme collezione di strumenti di navigazione, mappe e modellini di navi, non si possono perdere due meravigliosi dipinti che fanno parte della collezione del Museo Navale:

-“La rivelazione di San Pio V della vittoria della Lega Santa a Lepanto“, dipinta nella seconda metà del XVII secolo, in cui si può contemplare la gigantesca battaglia navale tra la Lega Santa e l’Impero Ottomano nel 1571.

-“Primo sbarco di Cristoforo Colombo in America“; questo dipinto mostra l’arrivo dei primi spagnoli nel continente americano dopo 2 mesi e 9 giorni di viaggio attraverso l’Oceano Atlantico.

Visitare Museo Navale di Madrid
Visita Museo Navale di Madrid | Questo museo è davvero un museo dinamico e divertente, dotato di mezzi audiovisivi, modelli, ecc. | Foto: OgoTours

La prima mappa dell’America esposta nel Museo Navale di Madrid

Senza dubbio, il pezzo più prezioso del Museo Navale di Madrid è la prima mappa della storia in cui venne rappresentato il continente americano. Questa mappa è stata realizzata dal marinaio spagnolo Juan de la Cosa nel 1500 e misura 93 cm di altezza per 183 cm di larghezza. La mappa è abbondantemente decorata, il che indica che molto probabilmente era stata incaricata da un potente membro della corte dei Re Cattolici.

Visita Museo Navale di Madrid
Visita Museo Navale di Madrid | La prima mappa della storia in cui venne rappresentato il continente americano (anno 1500)

Costo del biglietto al Museo Navale di Madrid

  • Il prezzo per visitare il Museo Navale è di 3 €

  • Purtroppo, a differenza di altri musei, questo museo non offre un periodo di ingresso gratuito.

Orari di apertura del Museo Navale

Gli orari di apertura del Museo Navale di Madrid sono:

  • Da martedì a domenica dalle 10:00 alle 19:00
  • Durante il mese di agosto: da martedì a domenica dalle 10:00 alle 15:00


Il lunedì e i giorni festivi 1 e 6 gennaio, 24, 25 e 31 dicembre il museo rimane chiuso al pubblico.

Esposizioni temporanee al Museo Navale di Madrid

Oltre alla splendida mostra permanente, il Museo Navale di Madrid organizza anche interessanti esposizioni temporanee.

Una delle nostre esposizioni preferite tenutasi lo scorso anno è stata “Il Galeone di Manila“. La rotta spagnola che unì tre continenti. In questa mostra è stato possibile osservare in dettaglio, mappe, video e persino i resti di alcuni naufragi, della rotta commerciale creata dagli spagnoli per collegare le Filippine, il Messico e la Spagna. Questo rotta veniva usata una o due volte all’anno e rappresentò una rivoluzione nel commercio mondiale oltre che una buona fonte di reddito per la Corona spagnola.

Visita Museo Navale di Madrid prezzo
Visita Museo Navale di Madrid

Quando è consigliabile visitare questo museo?

Il Museo Navale di Madrid è uno dei 10 musei più visitati della città. Ogni anno riceve più di 100.000 visitatori. Tuttavia, la sua affluenza è molto inferiore rispetto ai più conosciuti musei della capitale spagnola; il Museo del Prado, con i suoi 3,5 milioni di visitatori, e il Museo Reina Sofía, che vanta 4,5 milioni di visitatori, sono i musei più visitati di Madrid.

Per questo motivo al Museo Navale di Madrid non troverete grandi folle di turisti, nemmeno in alta stagione (aprile, maggio, settembre e ottobre).

Visitare il Museo Navale con i bambini

Senza dubbio questo museo è l’ideale da visitare con i bambini, poiché i video esplicativi, le uniformi, le mappe, ecc. sono in grado di rendere la visita molto piacevole e divertente. Non sarà di certo la classica esperienza in un museo noioso e antiquato. Se inoltre i vostri piccoli sono interessati al mondo nautico, potranno beneficiare di un’esperienza indimenticabile.

Regolamento per i visitatori del Museo Navale

Questo museo fa parte dell’edificio del Quartier Generale della Marina spagnola (Esercito della Marina), quindi come ogni installazione militare possiede un protocollo di sicurezza molto rigoroso. I dipendenti del museo vi informeranno sulle regole da osservare, tra le quali evidenziamo:

  • Sono consentite le fotografie senza flash, ma l’utilizzo del bastone per i selfie è proibito.
  • Non è possibile portare cibo o bevande nel museo, ad eccezione dell’acqua.
  • Il museo non conta con un deposito bagagli.
  • Per motivi di sicurezza, non è possibile entrare nel museo con valigie o borse da viaggio di grandi dimensioni.

Sito ufficiale del museo navale di Madrid (disponibile solo in spagnolo)

Storia navale della Spagna

Spagna è un paese con una lunga tradizione navale. Il Museo Navale di Madrid offre un viaggio emozionante attraverso la storia navale della Spagna, un paese che attualmente possiede più di 8.000 chilometri di coste e che in passato arrivò a controllare l’Oceano Atlantico e gran parte del Pacifico.

Alla fine del XV secolo, gli spagnoli e i portoghesi si contendevano il controllo delle rotte commerciali nel Nuovo Mondo. Questa gara per diventare la prima potenza in assoluto ha portato una spedizione spagnola a completare la prima circumnavigazione della Terra, in un viaggio che collegava l’Atlantico e il Pacifico attraverso lo stretto di Magellano.

Per quasi 200 anni gli spagnoli hanno mantenuto il controllo degli oceani Atlantico e Pacifico, diventando uno dei più grandi imperi conosciuti nella storia.

Riassumendo, questo museo è una vera e propria lezione di storia in grado di farci conoscere quegli uomini che 500 anni fa, armati di coraggio, si gettarono nell’oceano a bordo di barche di legno e cambiarono il loro modo di navigare scoprendo rotte prima di allora sconosciute.

Visita Museo Navale di Madrid
Visitare Museo Navale di Madrid: "Primo sbarco di Cristoforo Colombo in America" (Dióscoro Puebla, 1862)

Altri musei interessanti musei nelle vicinanze del Museo Navale

Il Museo Navale di Madrid si trova sul Paseo del Prado, conosciuto anche come “Paseo del Arte“. Questo soprannome deriva dal fatto che questo viale (lungo 1 chilometro) ospita i più importanti musei della Spagna:

-Museo Reina Sofia

-Museo del Prado

-Museo Thyssen

-Museo Caixa Forum

-Museo Navale

Nelle vicinanze del Paseo del Prado si possono trovare il Museo Archeologico Nazionale, la Biblioteca Nazionale e il Museo delle Cere.

Un po' di storia sul Museo Navale di Madrid

L’attuale sede del Museo Navale è stata inaugurata nel 1932, un periodo turbolento per la Spagna. Oggi la sede fa parte del Quartier Generale della Marina spagnola (Esercito della Marina). Tuttavia, l’origine di questo museo risale al XVIII secolo quando il re Carlo IV, su iniziativa di Antonio Valdes e Fernandez Bazán, approvò la creazione di un museo dedicato alla marina spagnola.

Purtroppo gli eventi politici dell’epoca impedirono l’apertura del museo. Molti anni dopo, nel 1843, il Museo Navale di Madrid aprì i suoi battenti nel Palacio de los Consejos (Calle Mayor). Poco dopo, nel 1845, il museo trasferì la sua sede nella Casa del Platero, un edificio che non esiste più e che si trovava molto vicino al Palacio Real. Nel 1853 il Museo Navale fu trasferito nuovamente, per finire nel Palacio de los Ministros, non lontano dalla sua precedente sede. All’inaugurazione parteciparono la stessa regina Elisabetta II e un nutrito gruppo di personalità dell’epoca.

Nel 1932 il museo fu trasferito per l’ultima volta in quella che è la sua attuale sede, l’edificio della Marina Militare.

Mi auguro che abbiate trovato questo post interessante e che sia in grado di risvegliare il vostro interesse nei confronti di questo meraviglioso museo. Vi aspettiamo a Madrid! Per qualsiasi domanda o se avete bisogno di ulteriori informazioni, non esitate a contattarci all’indirizzo: info@ogotours.com.

Saluti da Madrid!

Misure di prevenzione per il Covid-19. Cosa facciamo per mantenere la sicurezza?

GRUPPI PIÙ PICCOLI
(max 10 persone)

Durante l'epidemia di Covid-19 abbiamo ulteriormente ridotto le dimensioni dei nostri gruppi. Tutte le nostre visite guidate hanno un limite massimo di 10 persone.

USO OBBLIGATORIO DELLE MASCHERINE

Tutti i partecipanti, così come le nostre guide, devono indossare la mascherina durante tutto il percorso.

DISTANZA SOCIALE (2 METRI)

Offrendo gruppi ridotti (massimo 10 persone) siamo in grado di far rispettare la distanza sociale raccomandata di almeno 2 metri.

Gel idroalcolico

Offriamo gel idroalcolico disponibile su tutto il percorso per mantenere una buona igiene delle mani.

Guide munite di microfoni

Tutte le nostre guide sono dotate di microfono e amplificatore della voce. Ciò consente di ascoltare chiaramente mantenendo la distanza sociale raccomandata (2 metri).

Eliminazione della carta

Abbiamo eliminato l’utilizzo dei documenti cartacei in tutto il processo di registrazione. Non è quindi più necessario stampare la conferma. La guida sarà in grado di identificare la vostra prenotazione solo attraverso il vostro nome e cognome.